Seguimi il format di educazione ambientale promosso dalla Fondazione Mario Diana

Home / News / Seguimi il format di educazione ambientale promosso dalla Fondazione Mario Diana

Seguimi è il format di educazione ambientale promosso dalla Fondazione Mario Diana

Raccogliere la sfida globale della crescita sostenibile proponendo un progetto di educazione ambientale rivolto a informare e a coinvolgere Cittadini, Amministrazioni comunali e Istituti scolastici, affinché diventino protagonisti di nuove scelte e stili di vita improntati al rispetto dell’ambiente, delle regole e dell’altro e al passaggio da un’economia di tipo lineare verso un’economia circolare.

Venerdì 1 dicembre 2017 presso la sede del Palazzo della Cultura di Marcianise si è svolta la presentazione del progetto Seguimi. Con il Presidente della Fondazione Antonio Diana e l’Assessore all’Ambiente e vice Presidente della Giunta Regionale della Campania, on.le Fulvio Bonavitacola, i Sindaci di Marcianise, Antonello Velardi, Capodrise Angelo Crescete, Casapulla Michele Sarogni , Cainaro Marianna Dell’AprovitolaGiuseppe Bencivenga primo cittadino di Frattaminore hanno assunto l’impegno ognuno per il proprio territorio comunale di collaborare allo sviluppo di una serie di azioni improntate al rispetto dell’ambiente, delle regole e dell’altro e al passaggio da un’economia di tipo lineare verso un’economia circolare.

10 i comuni beneficiari del progetto SEGUIMI, selezionati al termine di un Bando di invito pubblicato dalla Fondazione Mario Diana; Capodrise, Carinaro, Casapulla, Caserta, Castel Volturno, Frattamaggiore, Frattaminore, Marcianise, Orta di Atella e Succivo. 6 azioni a favore di Cittadini e Amministrazioni, 9 interventi e 6 concorsi per le Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado.

Il progetto si sviluppa in due fasi; la prima vedrà coinvolti i primi 5 Comuni firmatari del protocollo di intesa con Marcianise soggetto capofila. Le attività prenderanno il via nel mese di dicembre 2017 e si concluderanno nel mese di giugno del 2018.

9 istituti scolastici con tutti i loro plessi per un totale di 29 strutture, 8.824 gli studenti impegnati con i loro docenti e il personale ATA e 82.500 i cittadini interessati.

Related Posts